Se vuoi crescere bene rispetta i tuoi tempi

Mara e Silvia (ho cambiato i nomi, ma saprete riconoscervi), vi rispondo in tandem perché le vostre richieste suonano praticamente all’unisono. No, Silvia, non devi crederti sfortunata, ma furba e saggia. Riterresti fortunata una tua amica quattordicenne perché è riuscita a guidare la macchina di papà senza patente? Penso proprio di no. Tu, come me e come tutti, la riterresti … Continua a leggere

Due decaloghi per i papà (Bruno Ferrero e Antonio Mazzi)

Un decalogo per il papà di Bruno Ferrero Il primo dovere di un padre verso i suoi figli è amare la madre. La famiglia è un sistema che si regge sull’amore. Non quello presupposto, ma quello reale, effettivo. Senza amore è impossibile sostenere a lungo le sollecitazioni della vita familiare. Non si può fare i genitori “per dovere”. E l’educazione … Continua a leggere

Cari genitori vi scrivo. . . (C.M.Martini)

Non dovete dunque temere: il Signore chiama solo per rendere felici. Ecco perché oso disturbarvi. Mi sta a cuore la felicità vostra e dei vostri figli. E per questo mi stanno a cuore tutte le possibili scelte di vita: il matrimonio e la vita consacrata, la dedizione al ministero del prete e del diacono, l’assunzione della professione come una missione… … Continua a leggere

Giovani, cercate la vostra utopia

C’è soprattutto bisogno di non descrivere un’età della vita, qualunque età, soltanto in termini di presenza o assenza di patologie, trascurando le risorse individuali e collettive da attivare. Di un bambino, appena in grado di camminare, che sfugge ai genitori e attraversa una strada percorsa da auto e moto, non diremo che è co­raggioso. Tra tutti i termini che pos­sono … Continua a leggere

“Decalogo” del giovane lavoratore cristiano

4. Attraverso il lavoro, giorno dopo giorno, costruisci qualcosa di nuovo. Forse pochi lo vedono e lo apprezzano, ma tu, nel piccolo, stai contribuendo a realizzare un mondo più bello: hai posto un mattone in più nella costruzione del futuro che tutti attendiamo. Con il tuo lavoro, stai partecipando all’azione di Dio creatore! 5. Il lavoro coinvolge il cuore, la … Continua a leggere

L’oratorio estivo che annuncia il Vangelo

Che Dio comunicheremo   Ma cosa c’entra tutto questo con l’articolo che volevo scrivere sugli Oratori Festivi? C’entra, perché l’Oratorio Festivo è una felice occasione di annuncio del Vangelo, di presentazione del vero volto di Dio. Leggendo questi sommi artisti, dallo svizzero Robert Walser a Dylan Thomas al nostro Italo Calvino, scorgo in loro una errata conoscenza di Dio. Lo … Continua a leggere

Una “lettera” a chi, se la parrocchia siamo noi!

L’azione educativa – Apparteniamo alla generazione con entrambi i genitori – e pure una nonna – al lavoro extradomestico. Conosciamo da figli l’esperienza di ore trascorse tra colf e baby sitter, nonni e zii e, più avanti, a seguire fratelli più piccoli. Non abbiamo mai pensato che educare fosse impresa facile, ma abbiamo deciso di provarci. Tre anni di lavoro … Continua a leggere

Perché anche tra i cattolici c’è chi crede nella magia?

Altro discorso invece riguarda la supestizione. Per capire: non ci sono leggi che vietano di passare sotto la scala, o di nascere il venerdì 17, o obbligano l’inversione a U se attraversa il gatto nero, quindi significa che queste sono fandonie. La Chiesa dunque proibisce tutto ciò che tenta di relazionarsi col demoniaco e con il mondo dei defunti. Una … Continua a leggere

Il discernimento comunitario

Le premesse del discernimento comunitario Sono necessarie alcune premesse perché il discer­nimento nel senso vero si possa realizzare:   – Le persone della comunità dovrebbero essere tutte ad uno stadio di vita spirituale caratterizzato da una radicale sequela Christi, con una esperienza ri­flettuta di Cristo pasquale. I membri della comunità devono essere dunque ben dentro alla logica pasquale e spinti … Continua a leggere

“Che bella omelia” o “che bella messa”?

La liturgia “evento simbolico” – La nota è frutto del lavoro di più mani: anzitutto dei vescovi e di alcuni studiosi di liturgia (provenienti in particolare dall’Istituto di liturgia pastorale di S. Giustina di Padova); inoltre, si avvale del contributo della Commissione per la liturgia del Triveneto che è composta dai direttori degli uffici liturgici della regione ecclesiastica del Triveneto. … Continua a leggere