“Il celibato dei sacerdoti non è un dogma”

Mica per fare ironia, è solo per dire che la storia comporta cambiamenti anche nella Chiesa». Proprio il cardinale Carlo Maria Martini, sul Corriere di ieri, ha scritto che la Chiesa farebbe bene a «interrogarsi sulla sua grave situazione in Occidente», quanto a vocazioni: tre le altre cose, «anche una revisione delle norme di accesso al ministero potrebbe aiutare in … Continua a leggere

LA VECCHIETTA CHE ASPETTAVA DIO

 Poco dopo bussarono nuovamente alla porta. La vecchietta aprì e si trovò davanti un vecchio cencioso e male in arnese. «Un pezzo di pane, gentile signora, anche raffermo… E se potesse lasciarmi riposare un momento qui sugli scalini della sua casa», implorò il povero. «Ah, no! Lasciatemi in pace! lo sto aspettando Dio! E stia lontano dai miei scalini!» disse la … Continua a leggere

E’ l’ora dei preti sposati

Protagonista persino di uno spot tv per la raccolta dell’8 per mille a favore dei sacerdoti della Chiesa cattolica, don Curtaz ha lasciato tutto per raggiungere la sua compagna dalla quale aveva avuto un figlio. Sono alcune delle storie degli oltre 6 mila preti sposati italiani. Tutti ricordano anche la love story del vescovo scomunicato Emmanuel Milingo con la coreana … Continua a leggere

Il prete e la tentazione del protagonismo

Come ricorda la Lettera agli Ebrei (5, 1-2), il sacerdote è un uomo totalmente relativo a Dio, dell’unico «relativismo» di cui sia possibile gloriarsi! È un uomo costituito dalla Misericordia divina in una precisa funzione rappresentativa di Cristo stesso: è alter Christus, come c’insegna la migliore tradizione ecclesiale. In tal senso egli è, indipendentemente anche dalle personali doti di comunicatore, … Continua a leggere

Il Crocifisso, i giovani e l’amore sovversivo

Proprio quel Vangelo denunciava una religiosità esteriore a cui non corrisponde una adesione interiore a Dio. Eppure, la spiritualità è un’esperienza sconosciuta ai più giovani. Non punto il dito contro gli studenti, che semplicemente respirano l’aria dei nostri tempi. Si vuole il crocifisso sui muri, ma si sa ascoltare la voce di Gesù Cristo che davanti alla croce non si … Continua a leggere

Sì della Chiesa alla cremazione. Ceneri disperse in luoghi sacri

di Gian Guido Vecchi, Corriere della Sera, 12.11.09 Presto sarà introdotto un rito apposito  Assisi – L’ordine dei lavori era pacifico, martedì mattina «approvazione della nuova edizione italiana del rito delle esequie », segue pranzo. E invece l’approvazione è slittata di un giorno e il testo votato ieri dall’assemblea generale della Cei è comunque una «bozza» che dovrà essere approvata … Continua a leggere

Influenza, il diktat in Duomo: inchini in segno di pace e acquasantiere vuote

La Curia guidata dal cardinale Dionigi Tettamanzi, infatti, non ha preso decisioni in merito ed è più che altro preoccupata che «non si diffonda il panico con un esagerato allarmismo» in una regione come la Lombardia, dove sono già stati registrati 200mila casi di contagio da virus H1N1. Ma tant´è. Anche se in tutta la Diocesi le precauzioni si limitano … Continua a leggere

I giovani non sono più quelli di una volta

Più concretamente dire la novità delle nuove generazioni rispetto al mondo della fede significa riconoscere che oggi ci troviamo di fronte alla prima generazione incredula della storia dell’Occidente: una generazione che semplicemente sta imparando a cavarsela senza Dio e senza Chiesa, non perché si sia esplicitamente collocata contro Dio o contro la Chiesa, ma molto più elementarmente perché non ha … Continua a leggere

Il dolore e l’incanto della vita

Ascoltare il mondo interiore Non si può infatti parlare ai nostri bambini della morte senza raccontare loro l’incanto della vita. Per farlo occorre una mano adulta sicura alla quale aggrapparsi e nella quale avere fiducia, una mano che voglia volare e poi attraversare con i più piccoli quel bosco oscuro. «Il bambino vive in un mondo più grande di lui, … Continua a leggere