Non negoziabile. Festivi compresi

  Ci siamo pigramente assuefatti all’idea che la domenica qualcuno debba lavorare per noi. Che alla domenica si possa fare qualsiasi cosa. E che a ogni ora del giorno e della notte qualcuno sia a disposizione per soddisfare qualsiasi nostro capriccio. Il mio parroco qualche settimana fa mi ha raccontato una storia: mi spiegava le sue difficoltà con due fidanzati. … Continua a leggere

Pedofilia, cosa rispondere a chi si sente deluso dalla Chiesa

Carissimo Cassioli, ho preso in grande considerazione la sua lettera. Ne abbiamo anche discusso in redazione, avvertendo nel suo disagio il disagio di molti altri cattolici. Ed è per questo che al posto della mia risposta, che sarebbe poca cosa, lascio spazio, anche ampio (qui sotto), alle parole di un uomo di meditazione come Giancarlo Bruni: un religioso, un eremita … Continua a leggere

Diocesi di Roma: programma pastorale e altro

 1. Impronta missionaria alla pastorale parrocchiale. Sul presupposto che non c’è edificazione progressiva e consolidamento della vita cristiana personale e comunitaria senza l’accoglienza nel cuore della Parola di Dio e la sua crescente assimilazione che apre alla fede e trasforma la vita, ribadisco l’indirizzo già dato l’anno passato di rivitalizzare o suscitare i Gruppi di ascolto del Vangelo nelle case … Continua a leggere

Il balcone dell’idiota

Storie per lo più giovani e scanzonate, come quelle che d’estate se ne vanno – col beneplacito consenziente dei genitori – a strafarsi di pasticche e di alcol in quei moderni campi di sterminio gemellati con Auschwitz. Eppure i loro nomi sono noti a tutti, e declinati il più delle volte con appassionata magia: Mikonos, Lloret de Mar, Ibiza, Formentera, … Continua a leggere

Oltre la “sporcizia”

Quanto abbiamo sofferto tutti nella Chiesa Cattolica quando ci siamo resi conto della ipocrisia che era tra noi e della «sporcizia» di alcuni dei nostri fratelli. Ma ciò che ci ha rattristato è il fatto che i vescovi siano stati tutti accusati, o almeno sospettati, di coprire questi delitti. La Chiesa tutta ne ha subito una grande umiliazione. Essa ci … Continua a leggere

Solo la fede della Chiesa ci fa liberi. Il Messaggio del Papa per la GMG di Madrid

Tornando a cose più serie, il Papa sottolinea come alla radice di questo desiderio presente nel cuore dei giovani c’è Dio. «Il desiderio della vita più grande è un segno del fatto che ci ha creati Lui, che portiamo la sua “impronta”». Questa osservazione è già un giudizio sul mondo contemporaneo. «Allora comprendiamo che è un controsenso pretendere di eliminare … Continua a leggere

GMG 2011: mediacenter

http://www.gmg2011.it/gmg2011/s2magazine/index1.jsp?idPagina=61   Messaggio del Santo Padre Benedetto XVI per la XXVI Giornata Mondiale della Gioventù 2011   Il Cardinale Rylko spiega ai giovani come prepararsi alla GMG 2011   spot per la GMG 2011   Intervista a mons. Cesar Franco Martinez, coordinatore generale della Gmg di Madrid   Intervista al Card. Antonio Maria Rouco Varela, presidente Conferenza Episcopale spagnola   … Continua a leggere

Stress in parrocchia: reverendi sul lettino

A partire dalla presentazione (qui accanto in parte proposta) di Alberto Oliverio, docente di psicobiologia alla Sapienza di Roma, l’approccio del volume non è offrire ricette semplicistiche, né di presumere che i casi raccontati (rispettando ovviamente l’anonimato dei protagonisti) rappresentino complessivamente i problemi dei preti italiani. Che nella stragrande maggioranza non sono affatto afflitti da immaturità affettive o vocazionali. Però … Continua a leggere

Suggerimenti per una buona omelia

2. Il pensiero di Cristo. La fede non è inventata da alcun predicatore, ma è patrimonio della chiesa. La fede comune precede ogni altra specifica sottolineatura e ogni legittima originalità dell’omileta. Vale anche per l’omelia il richiamo dell’attuale pontefice a «pensare insieme come Cristo, pensare con il pensiero di Cristo, offrire agli altri i sentimenti di Cristo». L’omelia aiuta ad … Continua a leggere

Il giorno che Bombo provò a pregare

“Insomma Giuseppe, l’educatore, l’altro giorno ci ha parlato della preghiera. Ma possibile che non sei stato a sentire?” – torna alla carica Ale, testardo come un mulo. “Bah … no”. “Ah, ci ha detto che non è che dobbiamo pregare per forza, in modo meccanico, come fanno le carampane la domenica. Ma le guardi ogni tanto? Sembra che facciano una … Continua a leggere