Il ruolo ed il protagonismo di associazioni e movimenti cattolici (TMNews)

Quando, ieri, i cronisti gli hanno posto una domanda sulle tangenti di Finmeccanica a margine di un convegno: “Cosa ne so io di Comunione e Liberazione – ha risposto il porporato – non parlo di queste cose né di Cl né di Formigoni né di altro”.Era stato lo stesso Scola, mesi fa, a prendere le distanze da un Roberto Formigoni … Continua a leggere

Via Crucis 2012: la famiglia al centro

17 marzo 2012, http://www.focolare.org/it/news/2012/03/17/via-crucis-2012-la-famiglia-al-centro/   Benedetto XVI ha scelto i coniugi focolarini Anna Maria e Danilo Zanzucchi per la preparazione delle meditazioni della Via Crucis. È la prima volta che questo compito viene svolto da una coppia di sposi. Nell’anno in cui avrà luogo il VII Incontro Mondiale della Famiglia a Milano, dal 30 maggio al 3 giugno 2012, le … Continua a leggere

La crisi della Chiesa sta in una fede astratta

Abramo rischia molto, perché ha fiducia in Dio, che premia la sua fede e la sua obbedienza e lo rende padre del popolo ebraico da cui nascerà, molti secoli dopo, il Messia, il Salvatore dell’uomo. Anche per noi la fede è sempre un rischio come per Abramo: non è mai un possesso pacifico, ma una conquista quotidiana, continua, un dono … Continua a leggere

Altro che Ici, il problema della Chiesa è trovare preti

http://pietrevive.blogspot.com/   Altro che Ici, il vero problema della Chiesa è il calo delle vocazioni. I sacerdoti cattolici nel mondo sono 410 mila. Ma le vocazioni calano in Europa, mentre crescono sopratutto in Asia e Africa. E in Italia? Negli ultimi dieci anni, dal 2000 al 2009, la Chiesa cattolica ha dovuto fare a meno di circa 8 mila preti, … Continua a leggere

Marcelo Rossi: il prete cantante infiamma il Brasile

Nel 1999 i fedeli che accorrono all’adunata «Saudade Sì, tristezza no» sono 600mila. Nel 2000 esce Canzoni per un nuovo millennio e nel 2001 Pace, con musiche di Roberto Carlos. Nel 2002 il vescovo Antonio Figueiredo, colui che lo ha incoraggiato e protetto nel suo apostolato fuori dagli schemi, lo nomina rettore del santuario Terço Bizantino. Nel 2003, oltre a … Continua a leggere

Per la comunità di Taizé un 2012 denso di incontri

L’annuncio della tappa romana era già contenuto in un messaggio di incoraggiamento di Papa Benedetto XVI, a firma del cardinale Tarcisio Bertone, segretario di Stato, rivolto ai giovani partecipanti al trentaquattresimo raduno di Berlino. Nel messaggio si fa riferimento all’edizione 2012 del raduno europeo: «Il Santo Padre vi dice la gioia che proverà nell’accogliervi il prossimo anno per il 35° … Continua a leggere

Anno della fede ovvero del Catechismo. Anche Paolo VI ci aveva provato

Nelle sue istruzioni, la congregazione per la dottrina della fede sollecita vescovi, clero, seminaristi e catechisti a studiare e ad insegnare il Catechismo con rinnovata diligenza. Le Chiese nazionali sono esortate a controllare che i rispettivi catechismi locali siano “pienamente conformi” con quello valido per tutta la Chiesa, e se necessario ad elaborarne di nuovi. L’Anno della fede si concluderà … Continua a leggere

Nell’Anno della fede, torniamo al Catechismo

Ma questa situazione di scristianizzazione è qualcosa che «non possiamo accettare». Di qui il vasto programma, di cui il Papa ha parlato nello scorso weekend, della nuova evangelizzazione. E di qui l’indizione di  un secondo Anno della fede. Secondo, perché il servo di Dio Paolo VI (1897-1978) ne indisse un altro, il primo, nel 1967, per fare memoria del martirio … Continua a leggere

Perché i giovani cristiani lasciano

Andando più in profondità, è emerso che molti giovani adulti sentono che la loro esperienza del cristianesimo è superficiale, poco intensa, Un terzo del campione giovanile intervistato ha affermato che “la Chiesa è noiosa”. Il 20 per cento di quelli che come teenager hanno partecipato al sondaggio hanno affermato che Dio sembra essere assente dalla loro esperienza di chiesa. Lo … Continua a leggere

25 anni dopo, le religioni del mondo di nuovo ad Assisi

La Giornata mondiale di preghiera per la pace di Assisi del 1986 fu un evento straordinario, ma ci fu chi vide in una simile manifestazione i pericoli del relativismo e del sincretismo. In realtà quella voluta dall’allora Papa fu un’operazione coraggiosa, un’apertura rispettosa al dialogo con altre fedi, senza rinunciare alla propria identità. Le parole pronunciate allora da Giovanni Paolo … Continua a leggere