Esame di coscienza sui vizi capitali

Perdona Signore i nostri peccati di INVIDIA: l’ostilità, l’odio, l’idea che il male altrui possa essere bene per noi.Perdona l’egocentrismo che ci impedisce di desiderare il bene per gli altri e ci rende incapaci di amare, il malcontento e i contrasti generati dall’invidia. Liberaci dal rancore, dal tormento interiore, dall’insoddisfazione.Perdonaci quando vediamo tutto in funzione di noi stessi, quando non … Continua a leggere

L’imprevedibile richiamo del confessionale

La signora mi racconta la sua storia. La vita con lei è stata ingiusta e prepotente, le ha presentato un conto salatissimo per debiti mai contratti. La via di Emmaus è affollata di gente delusa e amareggiata. Occorre, però, tenere gli occhi bene aperti, perché il Risorto, discreto, silenzioso, si aggira nei paraggi. Con passo silenzioso ti viene accanto, ti … Continua a leggere

Confessione con l’iPhone? sì… forse… no!

FONTE: http://pietrevive.blogspot.com/   Le applicazioni per iPhone e per iPad sono in continua espansione e sullo store ne possiamo trovare a migliaia, ma questa di certo le supera tutte. Vuoi confessarti e non sei nelle vicinanze di una chiesa? Nessun problema prendi pure il tuo iPhone fai partire l’App “Confession” e il gioco è fatto. Leggi tutto: iPhone ed iPad … Continua a leggere

Il sacramento della riconciliazione

Bisogna vedere se anche Dio voleva intendersela direttamente con lui. È un dato di fatto che più si vive lontano da Dio e meno si sente il desiderio di chiedere perdono; quante volte sentiamo la gente che dice: “che male c’è?”, “non ho fatto niente di cui accusarmi” e l’elenco delle giustificazioni potrebbe continuare. Viceversa, se si è vicini a … Continua a leggere

Tragedia per la Chiesa: il sacramento della confessione dimenticato

2 Alle porte di Damasco, un piccolo uomo sofferente, san Paolo, cade a terra accecato. Nella seconda Lettera ai Corinzi, egli stesso ci dice l’impressione che faceva la sua persona ai suoi avversari: era fisicamente debole e incapace di parlare (cfr. 2Cor 10, 10). Alle città dell’Asia Minore e dell’Europa è però attraverso questo piccolo uomo sofferente che, negli anni … Continua a leggere

Elogio del confessionale. Mezzo di disciplina spirituale e morale, altro che la morbosità delle Iene

Monsignor Gianfranco Girotti, numero due della Penitenzieria apostolica (è l’organo vaticano che da secoli assegna grazie, attribuisce dispense, sanzioni e condoni) dice che il confessionale è un luogo “dove si esercita un sacramento con regole certe”. “Il prete e il penitente sono collocati in compartimenti separati e parlano tramite una grata traforata. La norma è ancora quella. E anche se … Continua a leggere

Confessarsi: come e perchè?

Come apparirà chiaro, rispondendo alla domanda sul “perché confessarsi” si riscopre il cuore stesso della fede, l’Evangelo di Gesù. Si evidenzia la vera immagine di Dio e si ridà all’uomo la sua esatta dimensione. Monza, Mercoledì delle Ceneri 1998  Capitolo 1° Nodi da risolvere Ci sono, a nostro parere, dei nodi da risolvere, a proposito della confessione. Li enunciamo specificandone … Continua a leggere

Peccato di omissione

Questo vale soprattutto nei rapporti sociali, in un continuo riferimento alle clausole concordatarie o pattizie, ma il diritto ecclesiastico in senso stretto predomina anche nei rapporti infraecclesiali. Quando nella gerarchia o nel mondo cattolico scoppia uno scandalo che turba le coscienze (dai costumi sessuali alle usure, truffe bancarie ecc.) ben difficilmente si pone nella discussione pubblica che ne consegue il … Continua a leggere

La scomparsa della confessione

Zompai oltre il muretto e mi diressi – deciso, ispirato – verso il gazebo con dentro un sacerdote nero. Subito mi si parò davanti un volontario con la maglietta blu (quelle con la scritta “Ero forestiero e mi avete accolto”) e mi chiese dove stessi andando. «A confessarmi», gli risposi, solennemente. «Non puoi», fece lui, «non hai il passi». Rimasi … Continua a leggere