Anche una canzone di Ligabue può diventare come una preghiera

Ultimo caso quello dei funerali di Morosini, durante i quali qualcuno ha pensato di farsi prestare da Luciano Ligabue le parole per dire quel “giorno di dolore”. L’episodio ha suscitato l’ira di un giornalista, Antonio Socci, che, come va di moda oggi, pensa di avere diritto di dar le pagelle ai credenti. Contro questa impennata, Marco Tarquinio, il direttore di … Continua a leggere

Sul “caso Ligabue-nella-liturgia” mi trovo attaccato da Corriere (Melloni) e Avvenire (Tarquinio)… E sentite come…

In ogni caso equiparare Mozart a Ligabue significa che manca o l’abc del giudizio culturale o il senso del ridicolo o la pietà. O forse tutti e tre. Soprattutto manca la consapevolezza che la liturgia è la cosa più sacra della Chiesa e non se ne può disporre a piacimento, perché non è fatta da noi, non è il luogo … Continua a leggere

La morale che è in tutti noi

Antiseri insiste sul pluralismo etico, sul «politeismo dei valori», e dice che «È difficile dar torto a Pascal quando scrive che “il furto, l’incesto, l’uccisione dei figli e dei padri, tutto ha trovato posto tra le azioni virtuose”». Ora, questa tesi è diffusissima, ma molto discutibile. Molte ricerche empiriche attestano piuttosto l’esistenza di alcuni principi morali comuni diffusi fra gli … Continua a leggere

Sogni e ricchezze, le quattro età dell’uomo

GIOVANI – La giovinezza è l’età dei grandi sogni, che presentano un quadro ideale della vita dell’uomo, ed è per questo che i giovani sono di solito molto critici del mondo così com’è. Bisogna saperli aiutare rispettando le loro esigenze di perfezionismo e condurli, nello stesso tempo, a non spaventarsi di fronte alle realtà della vita. La giovinezza è anche … Continua a leggere

Gli animali in paradiso?

Quando Dio crea l’uomo a sua immagine e somiglianza è detto che «lo crea maschio e femmina (zakar u-neqevà)» (Genesi, 1,27), cioè lo crea come gli animali, separati dalla polarità «maschio» – «femmina». C’è animalità nell’umanità a partire dalla condizione sessuata, ma c’è animalità anche nel sentire, nel comportarsi degli umani. In Adamo ed Eva c’è una seducente tentazione che … Continua a leggere

Il caso De Mattei

De Mattei ha ripreso alcuni passi di quanto monsignor Orazio Mazzella, arcivescovo di Rossano Calabro, pubblicava in un libriccino all’indomani del terremoto di Messina, nel 1908. “Mazzella, a proposito del male inspiegabile, della catastrofe che colpisce indiscriminatamente, faceva una serie di ipotesi. La prima è che attraverso queste sciagure Dio ci stacca dai beni della terra e ci fa sollevare … Continua a leggere

La vita negata e il bisogno di «mistero»

Il cadavere di quest’’uomo di 95 anni è stato più volte usato e rilanciato nel campo avverso come il feticcio del proprio armamentario ideologico. C’è chi, come l’on. Paola Binetti, ha subito bollato Monicelli come un uomo solo e disperato e chi come l’attore Paolo Villaggio lo ha additato come esempio di coraggio. Nessuno che abbia pensato di fermarsi davanti … Continua a leggere

Sogni e ricchezze, le quattro età dell’uomo

GIOVANI – La giovinezza è l’età dei grandi sogni, che presentano un quadro ideale della vita dell’uomo, ed è per questo che i giovani sono di solito molto critici del mondo così com’è. Bisogna saperli aiutare rispettando le loro esigenze di perfezionismo e condurli, nello stesso tempo, a non spaventarsi di fronte alle realtà della vita. La giovinezza è anche … Continua a leggere

La missione della Chiesa cattolica

Siamo chiamati ad annunciare che, duemila anni fa, a Gerusalemme, è accaduto un avvenimento di una tale portata che tutta la storia dell’umanità ha preso da allora una strada diversa. L’inaudito, l’impensabile e, badate bene che non sono termini esagerati, se si riflette a fondo su questa questione, è accaduto: la tomba di Cristo si è trasformata nella sua culla. … Continua a leggere

Il Nobel delle polemiche e la gioia di quei genitori

Mi rendo conto che la tecnica messa a punto da Edwards scinde la procreazione dall’atto coniugale, cioè sessuale, e dunque permette in teoria la nascita di un essere umano anche in totale assenza di un progetto familiare. Permette tra le altre cose le tecniche, per me aberranti, della fecondazione eterologa e dell’utero in affitto, che confondono la figura dei genitori, … Continua a leggere