Un nuovo fiore spuntato a Bose

Dieci anni prima di partire«Quanto ai criteri per le fondazioni, noi teniamo conto di alcuni principi. Innanzitutto, per ora non accogliamo i molti inviti a fondare che ci vengono dal terzo mondo: temiamo di non essere preparati, di portare un monachesimo troppo occidentale, di non fare un’opera evangelica schietta. Accogliamo invece, dopo un discernimento attento, l’invito di alcuni vescovi. A … Continua a leggere

La vera crisi è l’anemia spirituale

Può essere utile, per la tranquillità di tutti, presentare in maniera chiara e sintetica tre presupposti o convinzioni che animano e sostengono questo tentativo di interpretare il momento attuale della vita religiosa consacrata. Si tratta di convinzioni fondamentali che illuminano la mia ricerca e che desidero condividere con un gran numero di religiosi – uomini e donne – che, nonostante … Continua a leggere

I religiosi membri del presbiterio diocesano: elementi per una riflessione

La presidenza della CISM mi ha invitato a riflettere su uno di questi rapporti: quello che unisce i sacerdoti religiosi al presbiterio diocesano. La bibliografia relativa a questo tema sembrerebbe mettere in evidenza uno di quei temi conciliari che si sono “smarriti” lungo la strada postconciliare… e che non hanno acquisito il dovuto rilievo se non indirettamente nel contesto delle … Continua a leggere

“Basta con le chiese parallele e fai-da-te. I religiosi obbediscano ai vescovi”

Da tempo piovono in Vaticano, soprattutto dall’Austria e dal Sud America, notizie allarmanti di sacerdoti dissidenti che fanno celebrare la messa ai laici e ammettono alla comunione i divorziati risposati,di monasteri e conventi che operano senza dialogare con il vescovo e di inveterati abusi liturgici. Ai Superiori maggiori, il segretario della congregazione dei Religiosi, monsignor Joseph Tobin ha comunicato l’altolà … Continua a leggere

O si “vola” o si muore!

Cogliendo qui alcuni aspetti emersi nell’assemblea, relativi alla vita religiosa, è da segnalare molto sinteticamente ciò che hanno detto Mercedes Navarro e p. Victor Codina. A suo parere, oggi la vita religiosa si è allontanata “mentalmente” dalla realtà, e considera il mondo come un luogo diverso da sé (e più negativo), e pertanto non è aperta al ri-crearsi che le … Continua a leggere

I Religiosi e la pastorale parrocchiale

http://www.vicariatusurbis.org/ Testo completo: http://www.vicariatusurbis.org/DOCUMENTI/Varie/IReligiosie%20laPastoraleParrocchiale22022011.doc Relazione di fra Paolo Maiello, ofm, parroco di San Gregorio VII Papa, all’incontro dei Superiori Mag-giori di Roma e del Lazio (22 febbraio 2011). Il testo interessa tutte le parrocchie di Roma, ma in particolare le parrocchie affidate agli Istituti Religiosi, per l’originalità con cui un Ordine religioso cui è affidata la parrocchia ripensa e attualizza il suo … Continua a leggere

Fratelli o conviventi? Da vita comune a comunione di vita

Ribadendo la consapevolezza di trovarci ancora in ricerca di una nuova “figura” della VR, fr. Jöhri ha ricordato alcune affermazioni inequivocabili circa il nucleo centrale e irrinunciabile della VR stessa.«Mary Maher, per esempio, ha affermato lapidariamente: “La vita religiosa consiste nell’essere afferrati dal Dio vivente. Perché Dio ci ha amato per primo noi rispondiamo con amore, dando tutta la nostra … Continua a leggere

L’eredità di “mamma vocazione”

05 Settembre 2011 15 figli, di cui 5 ordinati sacerdoti, un vescovo e 4 suore   Chi l’ha conosciuta la descrive come una santa. Elizabeth Anikuzhikattil, di origine indiana e fede cattolica, è morta nei giorni scorsi a 94 anni lasciando in eredità al mondo intero il valore cristiano della famiglia. Una testimonianza scritta nelle pieghe della vita durante la … Continua a leggere

Declino degli ordini religiosi. E’ la fine di una grande storia?

Tra Ottocento e primo Novecento sono sorte centinaia di famiglie di suore di «vita attiva», che hanno svolto preziosi compiti sociali, spesso con un impegno ammirevole e talvolta eroico. Ma ora quei compiti sono gestiti (spesso a costi ben maggiori e con efficacia ben minore: ma questo è un altro discorso…) da enti pubblici, oppure quei bisogni sono stati eliminati … Continua a leggere

Non siamo migliori. La vita religiosa nella Chiesa, tra gli uomini

“I voti, o meglio, la logica evangelica abbracciata dai religiosi deve plasmare e dare forma al religioso visibilmente: quelle tre libido – la libido amandi, la libido possidendi, la libido dominandi, non solo sono buone in sè ma necessarie all’edificazione di ogni persona – devono essere purificate e convertite in castità, in povertà, in sottomissione reciproca e obbedienza e mai … Continua a leggere