Metodi naturali, facciamo chiarezza

Già a partire dai termini “mezzi” e “metodi” ci troviamo di fronte a significati profondamente diversi. Un mezzo è qualcosa che serve al raggiungimento di un determinato fine e quindi è funzionale al risultato. Al contrario un metodo è un percorso dell’agire umano basato su princìpi e regole.   Quindi, il primo – il mezzo –  richiama alla mente la … Continua a leggere

SESSO, PERCHE’ ASPETTARE? OVVERO: AMORE SENZA RIMORSI

Sono ragazzi che hanno deciso di opporsi fermamente a quella strisciante ideologia che sta insidiando la nostra cultura e che vuole brutalmente banalizzare l’affettività:  l’equazione amore = sesso. Quando loro parlano di amore si riferiscono all’Amore vero, quello con la “A” maiuscola. Vi è un conflitto acutissimo tra il sentore comune, quello che i media quotidianamente ci propinano, il frutto … Continua a leggere

“Bell’amore e sessualità”. Redentore 2010, il Discorso del Patriarca di Venezia

Una suggestiva risposta ci viene dalla Bibbia: «Io sono la madre del bell’amore» (Sir 24, 18). Qui all’amore viene accostata la bellezza. Cosa vuol dire bell’amore? Quando l’amore è bello? Tommaso parla della bellezza come dello “splendore della verità”. Per Bonaventura la persona che “vede Dio nella contemplazione”, cioè che lo ama, è resa tutta bella (pulchrificatur) . La tradizione … Continua a leggere

Don Giovanni collezionista del nulla. La lussuria come ricerca malata dell’assoluto

Il rapporto tra lussuria e immaginazione diviene ancora più evidente qualora si prendano in considerazione i disturbi da dipendenza da internet. Qui l’immagine, e soprattutto la sua rielaborazione fantastica, finiscono per assorbire completamente la mente del “navigatore”, fino a spegnere del tutto, non solo il desiderio sessuale, ma ogni altro tipo di interesse e attività:  “La più immediata ed evidente … Continua a leggere

Chiesa e sessualità

Quell’enciclica ribadisce in termini nuovi una posizione che viene da lontano. La coincidenza tra l’enciclica e il Sessantotto è dovuta alla miopia verso i tempi della burocrazia vaticana? È un errore di Montini? Molti lo pensano:  Paolo VI non avrebbe inteso discostarsi dalla posizione di Pio XI, mostrando la continuità della tradizione. Insomma, la svista di un Papa moderno o … Continua a leggere